AZIENDA AGRICOLA2018-10-05T21:16:04+00:00

L’AZIENDA AGRICOLA

Oasi Dynamo Società Agricola srl è una start up di recente costituzione che ha iniziato le proprie attività nel marzo del 2015.

Oasi Dynamo ha come missione  la valorizzazione del territorio:

  • favorendo lo sviluppo della biodiversità esistente, anche attraverso un’attività agricola non intensiva e di alta qualità
  • perseguendo l’equilibrio economico dell’area, grazie alla creazione di nuovi posti di lavoro e garantendo un futuro sicuro all’oasi stessa, anche attraverso lo sviluppo di un sistema di accoglienza in loco
  • preservando l’equilibrio bio-idro-geologico dell’area.

Tutto questo secondo un modello di impresa con finalità sociale, voluto e promosso da Fondazione Dynamo. L’iniziativa vuole anche:

  • fungere da volano per altre esperienze simili nella regione e nel Paese
  • offrire alla comunità la possibilità di godere al meglio, e nel tempo, di un’ampia area naturale, tra le più belle e ricche di biodiversità dell’Appennino Toscano.

Lo sviluppo dell’Azienda, e il conseguimento di questi obiettivi, passa attraverso un piano di ristrutturazione aziendale che prevede interventi di valorizzazione del patrimonio immobiliare e naturalistico dell’area, nonché la ristrutturazione delle attività agricole principali.

AGRICOLTURA, ALLEVAMENTO, FORESTAZIONE

Oasi Dynamo sta recuperando le tradizioni agricole, zootecnica e forestali tipiche di questa zona, le stesse che resero l’Azienda Agraria SMI, che qui aveva sede nel secolo scorso, un modello economico più volte premiato a livello nazionale.

L’istituto di “area protetta”, richiesto e ottenuto dalla proprietà nel 2005 in sostituzione della preesistente di “riserva di caccia”, è lo stimolo per praticare un’agricoltura redditizia in armonia con l’ambiente. Questo piano di sviluppo è in accordo con i principi della politica di sviluppo rurale dell’Unione Europea.

Il settore produttivo agricolo seguirà il solco della tradizione, basandosi sull’allevamento e sulla selvicoltura. Tutto ciò, ovviamente, non escluderà l’inserimento di nuove colture biologiche (frutti di bosco, cereali, patate e altre verdure). Già adesso l’azienda produce seguendo rigorosamente i dettami dell’agricoltura biologica e intende continuare a farlo.